Speranza, coraggio, rinascita, missione, solidarietà, salvaguardia del creato: i brani dei The Sun sono da tempo associati a questi forti elementi caratterizzanti. Temi testimoniati anche con le loro scelte di vita, dato che da diversi anni Francesco, Matteo, Riccardo, Gianluca e Andrea sono impegnati in campagne di cooperazione internazionale e di sensibilizzazione sulle povertà e i pericoli che affliggono il nostro pianeta, spesso proponendo loro stessi iniziative controcorrente.

“Appunti verso la fine del mondo”, il nuovo singolo uscito il 28 dicembre e prodotto in collaborazione con Maurizio Baggio e Roberto Visentin, è stato scritto nel 2019 ed il titolo potrebbe trarre in inganno: in questo periodo, infatti, l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica si è inevitabilmente concentrata sul tema Covid.
Eppure, il creato e la famiglia umana sono ad un bivio da ben prima di questa emergenza sanitaria.
La canzone racconta la storia di un padre che, camminando verso un domani incerto, s’interroga sul futuro dei propri figli.

Pur consapevole delle drammatiche emergenze sociali, migratorie, ambientali, climatiche, economiche ed etiche, è deciso a
combattere la buona battaglia per scrivere un seguito differente: la creazione di un mondo responsabile e consapevole in cui l’empatia sia il valore portante di una nuova fraternità globale. Nasce così un pezzo pop-rock caratterizzato da un sound
maturo e internazionale, che sostiene con potenza un testo capace di risvegliare in chi ascolta il desiderio di fare la propria parte, perché “è possibile un’altra storia”.


“Appunti verso la fine del mondo” è accompagnato da un videoclip – con la regia di Maurizio Baggio e l’utilizzo della tecnica della doppia esposizione – che unisce la band ad immagini giunte da tutto il pianeta, anche grazie alla collaborazione con
l’organizzazione internazionale Animal Equality. Con un taglio al contempo poetico e realista, mostra la necessità di prendere coscienza della situazione in cui versano il mondo e l’umanità e l’urgenza di attuare fin da subito un cambio di rotta,
contrapponendo immagini di degrado ambientale, sfruttamento animale e umana distruzione ad altre che richiamano la bellezza della vita, la natura incontaminata e i nuovi comportamenti da coltivare.


“La Fede è una cosa seria: apre gli occhi ai bisogni dei fratelli e del creato, e ci chiede scelte consapevoli, talvolta radicali. Noi The Sun crediamo profondamente nel messaggio di questo brano, che si basa sulla consapevolezza della gravità della situazione, ma anche sulla speranza, perché anzitutto lo viviamo nel nostro quotidiano.
Abbiamo deciso di coinvolgere diverse associazioni e organizzazioni umanitarie, ambientaliste e animaliste, perché siamo convinti che solo attraverso un’ampia collaborazione potremo sempre più sensibilizzare l’opinione pubblica verso un’attiva presa di coscienza.”